Il successo di Pinterest sta nella possibilità di trovare il pubblico nel luogo (virtuale) in cui il pubblico sta cercando di comprare o di ispirarsi.

Pinterest è non è veramente un social ma una piattaforma on line di scambio nella quale possiamo raccogliere in bacheche il frutto delle nostre ricerche, ispirarci per progetti futuri e cercare per lo più prodotti da acquistare grazie ad un potente motore di ricerca di immagini.

Pinterest è molto di più.

Dopo esservi registrati ed averlo utilizzato come utenti per cercare di riempire le vostre bacheche di interessi ora è il momento di passare al profilo Business, con il quale potrete iniziare a promuovere il vostro brand.

Prima di iniziare su Pinterest

Prima di iniziare a creare i vostri contenuti sono importanti alcune operazioni preliminari

  • definire con cura il vostro target
  • creare una strategia
  • avere un e-commerce (aiuta nel caso di un negozio)

Infatti Pinterest è un ottimo strumento per vendere. Mentre scrivo siamo ancora in piena fase di lockdown (ovvero siamo tutti bloccati al nostro domicilio per via del covid19) e proprio in questo momento ci siamo resi conto di quanto sarebbe stato utile e lungimirante fare alcune azioni preventive per valutare l’imprevisto.

Nel mondo del Retail ci siamo sempre basati sul concetto del negozio fisico e del fatto che ci fosse o meno passaggio, oltre a fare costose campagne su facebook per promuovere la nostra pagina.

Le cose cambiano

Ora le cose sono cambiate e stanno cambiando di nuovo. In questo momento di incertezza è importante fare i passi giusti.

Molti negozianti si sono già attivati per avere la propria APP e per avere il proprio e-commerce ma sono strumenti costosi e spesso complicati da gestire.

Pinterest è uno strumento preciso ma gioca tutta la sua efficacia sulla capacità di realizzare delle ottime immagini (o video).

I post su Pinterest si chiamano PIN e sono cosi articolati:

  • Pin standard
  • Pin rich

I Pin rich possono anche essere definiti PRO, infatti contengono al proprio interno una serie di informazioni utili per la ricerca e a loro volta si suddividono in:

  • Rich Pin Articolo
  • Rich Pin Prodotto
  • Rich Pin Ricetta
  • Rich Pin APP

About.com ha incrementato del 40% il traffico al suo sito web già dopo una settimana di utilizzo dei PinRich. Per utilizzarli al meglio è necessario “collegare” il proprio sito con Pixel (come probabilmente avrete fatto per facebook) che ci permette di raccogliere dati e di attivare anche Campagne Pubblicitarie mirate.

In questa introduzione ho voluto mettere in evidenza le qualità di questo potente strumento e invitarvi a distogliere lo sguardo del vostro business da Facebook a favore di una piattaforma dove non c’è spazio per le polemiche, i litigi, gli aforismi e altri contenuti che distraggono:

Pinterest aiuta il rilancio della tua attività, ma ci vuole strategia.